Griglia a gas - Lone Wolfe il sito di un camperista di Novara

Vai ai contenuti

Griglia a gas

Prima di realizzare questo fai da te, occorre valutare bene se si è in grado di realizzarlo in autonomia.
In caso contrario, onde evitare spiacevoli danni, rivolgetevi al vostro  concessionario di fiducia, la spesa sarà comunque contenuta.
Con questo sistema, non avrete più bisogno di carbonella o bombole aggiuntive, potrete utilizzarlo anche dove le fiamme libere e i barbecue sono proibiti e la pulizia sarà rapida.

Occorrente : - un attacco femmina a baionetta per tubo del gas da incassare nella carrozzeria
                   - tubo metallico per il gas del diametro e della lunghezza necessaria
                   - una derivazione a T
                   - un tubo per il  gas in gomma con innesto maschio
                   - due fascette in metallo
                   - silicone
                   - una griglia a gas

Click sulle immagini per ingrandirle.

Individuare il punto più idoneo della carrozzeria in cui incassare l'attacco femmina, preferibilmente nei pressi della stufa.
Forare la carrozzeria e posizione l'attacco fissandolo con le viti.
Siliconare il perimetro onde evitare infiltrazioni d'acqua,
Installare la derivazione a T sul tubo che porta il gas alla stufa e collegare il nuovo tubo metallico dalla derivazione all'attacco fissato sulla carrozzeria.
Accertarsi che non ci siano perdite di gas.

Fissare il tubo in gomma sull'ingresso della griglia con la fascetta metallica.
All'altra estremità fissare l'innesto maschio con l'altra fascetta metallica.

Inserire l'innesto maschio nell'attacco femmina.
L'erogazione del gas avviene automaticamente all'atto dell'inserimento dell'innesto e si interrompe al suo disinserimento.
La griglia nella foto è della Campingaz, i piedini sono smontabili, occupa poco spazio e cuoce in modo molto rapido. E' utilizzabile anche per le pentole, rimuovendo la piastra e inserendo gli appositi fuochi.

Torna ai contenuti