La città - Lone Wolfe il sito di un camperista di Novara

Vai ai contenuti

La città

Altitudine: 162 m s.l.m.
Superficie: 103,02 km²
Abitanti: 102.034 al 31-07-13
Densità: 990,43 ab./km²
Coordinate: Latitudine: N 45.44689° N Longitudine: E 8.622049°
Frazioni: Agognate, Casalgiate, Cascina Montà, Cascina Roggia Mora, Gionzana, Isarno, Lumellogno, Olengo, Pagliate, Pernate, Torrion Quartara, Veveri, Vignale
CAP: 28100
Pref. tel: 0321
Codice ISTAT: 003106
Codice catasto: F952
Nome abitanti: novaresi
Santo patrono: San Gaudenzio
Giorno festivo: 22 gennaio

Novara è divisa in 13 circoscrizioni:
Centro (centro storico)
Nord est (rioni Sant'Andrea e San Rocco)
Nord (rioni Sant'Antonio, Vignale e Veveri)
Sant'Agabio
Porta Mortara
Sacro Cuore
San Martino
Santa Rita
Ovest (rioni San Paolo e Zona Agogna)
Sud (rioni Cittadella, Rizzottaglia, Villaggio Dalmazia, Torrion Quartara)
Sud est (rione Bicocca e frazione Olengo)
Lumellogno (frazioni Lumellogno, Casalgiate, Pagliate e Gionzana)
Pernate

Gemellata con
Chalon-sur-Saône, Francia, dal 1970
Coblenza, Germania, dal 1991
Haskovo, Bulgaria, dal 2003

In auto
Novara si trova sull’autostrada A4 Milano - Torino, a poco più di 50 Km dal capoluogo di regione lombardo e a quasi 100 Km da quello piemontese. Da Biandrate, a pochi chilometri dalla città, è possibile imboccare l’A26 Genova - Gravellona Toce, che attraversa la regione dalle alpi alla Liguria.
La S. S. N°11 collega Novara con la vicina Vercelli.
In treno
Passa dalla città la grande direttrice ferroviaria Milano - Torino, dalla quale si dipartono innumerevoli linee minori. Novara è servita anche dalle Ferrovie Nord Milano.
Ferrovie dello Stato: Piazza Garibaldi, 5.
Ferrovie Nord Milano: Corso della Vittoria, 15 - Tel. 0321 679779.
In aereo
Gli aeroporti più vicini alla città sono i due milanesi, Malpensa (Tel. 02 26800613) e Linate (Tel. 02 28106306). Utilizzabile anche l’aeroporto Città di Torino a Caselle (Tel. 011 5676361).
Taxi
Taxi città di Novara - piazza Garibaldi 1 Tel. 0321-611755
Radio Taxi via Wild 2 Tel. 0321-691999

Novara (Nuara nel dialetto locale, Noara in piemontese, pronuncia [n'wara]) è un comune di 102.746 abitanti capoluogo dell'omonima provincia.
È la seconda città più popolosa del Piemonte dopo il capoluogo regionale Torino.
È crocevia di importanti traffici commerciali tra le assi viarie che congiungono Milano, Torino e Genova alla Svizzera.
Simbolo della città è la cupola della Basilica di San Gaudenzio, alta 122 metri.
Il suo territorio provinciale è delimitato a ovest dal fiume Sesia e a est dal fiume Ticino. Dista 38 km da Milano e 95 km da Torino.
Il torrente Agogna attraversa la periferia ovest della città, il torrente Terdoppio quella est. Inoltre la parte nord orientale è attraversata dal canale intitolato a Quintino Sella, emissario del Canale Cavour

Il Clima a Novara
Novara, per la sua posizione geografica , offre un clima prettamente continentale con inverni freddi ed estati calde ed afose. Nelle altre stagioni, alle splendide giornate serene si alternano periodi di piovosità. Le temperature medie annuali variano da 1°C. in inverno, ai 24° C. in estate. Il tipico fenomeno della nebbia , è presente per circa un mese durante l'anno.

Novara è definita la più lombarda delle province piemontesi, ed è sufficiente dare un occhiata ad una cartina geografica per capire il motivo di tale definizione: una penisola piemontese nel territorio lombardo, a pochi chilometri, geografici e culturali, da Milano.
La città all’ombra dell’ardita cupola antonelliana della basilica di S.Gaudenzio è una città elegante e accogliente, ricca d’arte, di cultura e di storia, immersa in un ambiente di bellezza eccezionalmente variegata.
Dagli anni '50 Novara è passata da un'economia prettamente agricola ad una pulsante e dinamica città industriale; attualmente conta oltre 102.000 abitanti, è sede di alcune Facoltà Universitarie e di un Conservatorio di Musica, è snodo importante delle più grandi vie di comunicazione verso l'Europa e il mar Ligure, vanta cospicui insediamenti industriali nei settori cartografico, alimentare, meccanico, manifatturiero, chimico, mentre sono assai sviluppati i comparti commerciale e bancario.
Insomma Novara, in virtù dell'operosità e della capacità dei propri abitanti, è una città decisamente proiettata verso il futuro.
Il visitatore può scoprire a Novara una forma di turismo nuova, stimolante, che corre su due binari paralleli offrendo, insieme alle bellezze dell'arte e della storia, una ricchissima tradizione di bontà gastronomiche e di sapori unici.
Così, accanto a un giro tra i monumenti più famosi, dalla cupola antonelliana al Broletto medioevale, non può mancare un viaggio nel gusto, per scoprire il riso nelle sue mille preparazioni (in testa la straordinaria paniscia), i formaggi (il gorgonzola, formaggio dal sapore spiccato), i vini delle colline, i salumi (tra cui i salam d'la duja, morbidissimi perché conservati nello strutto, in caratteristici vasi di coccio, ed i "marzapani", salami a base di sangue e di pane), le rane, pescate nel periodo estivo, il pane di "meliga", confezionato con farina di mais, i dolci (come i tipici biscottini che tanto piacevano a D'Annunzio e il "pane di San Gaudenzio"). La città e il suo hinterland offrono, oltre ad alberghi di qualità, numerosissimi ristoranti, trattorie, osterie e aziende agrituristiche: piccoli templi della cucina e della tradizione.

Torna ai contenuti